Indice del forum

La Fiammella

STUDI ED APPROFONDIMENTI DI CULTURA INIZIATICA

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Philalethe Reveal'd
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Libri e Siti
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Compos Stellae

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 22/10/14 00:28
Messaggi: 45
Compos Stellae is offline 







italy
MessaggioInviato: Sab Ott 10, 01:25:49    Oggetto: Cool Philalethe Reveal'd
Descrizione: Un libro da non perdere!
Rispondi citando

Cari Amici,

come qualcuno avrà notato leggendo l'annuncio dell'evento milanese del prossimo 22 ottobre, uno dei 4 libri presentati sarà "Philalethe Reveal'd", edito da LULU.com e scritto a quattro mani da Captain NEMO & Fra' Cercone.

Il libro è scritto in inglese, per un totale di 1500 pagine circa. Sono disponibili due versioni:

A) Versione Deluxe a Colori con copertina rigida e grana 70 gr. suddivisa in 2 Volumi.

B) Versione Economica in b/n con copertina morbida e grana 50 gr., suddivisa in 3 Volumi (per esigenze tecniche di LULU.com).

Naturalmente il contenuto delle due versioni - a colori e in b/n - è identico.

Sette anni di lavoro per i nostri due Alchimisti, una vera fatica d'Ercole! Su Facebook è presente una pagina editoriale dedicata al libro, eccola:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Front Cover

Riporto qui, in lingua inglese, la descrizione sommaria del contenuto:

A) Economic Edition - Paperback - in B/W in three Volumes
B) Luxury Edition - Hardcover - in Full Color in two Volumes

The different number of volumes for the two editions is solely due to printing standards used by the LULU Editions (the Publisher). Specifically:

A) The Economic Edition in B/W, in three Volumes, contains:

Vol. 1 (678 pages): A critical study on the three reference editions on "Secrets Reveal'd"(English - 1669), "L'Entrée Ouverte ou Palais fermé du Roi" (French - 1672), and "Introitus Apertus ad Occlusum Regis Palatium" (Latin - 1695); and, concluding the Volume, the Chapter "Natural Philosophy".

Vol. 2 (610 pages), is divided in the following chapters:
- " The Alchemical Context": A historical and alchemical study about the 'furor' which inflamed Europe in the XVIIth Century;
- "The Elias Artista's century";
-"The Rosicrucian Forerunners";
- "Four Men under the Lens";
- "Alchemical Lab & Chemical Lab: two worlds apart"

Followed by 15 Appendixes

Vol. 3 (245 pages): Index of Terms to Vol. 1, Index of Names & Places to Vol.1, Index of Terms to Vol. 2, Index of Names & Places to Vol.2, a complete Bibliography (more than 350 titles!).

-----------------------------------------------

B) The Luxury Edition in Full Color, in two Volumes, contains:

Vol. 1 (766 pages): A critical study on the three reference editions on "Secrets Reveal'd"(English - 1669), "L'Entrée Ouverte ou Palais fermé du Roi" (French - 1672), and "Introitus Apertus ad Occlusum Regis Palatium" (Latin - 1695); the Index of Terms to Vol. 1 and the Index of Names & Places to Vol.1.

Vol. 2 (760 pages), is divided in the following chapters:
- "Natural Philosophy";
- " The Alchemical Context": A historical and alchemical study about the 'furor' which inflamed Europe in the XVIIth Century;
- "The Elias Artista's century";
-"The Rosicrucian Forerunners";
- "Four Men under the Lens";
- "Alchemical Lab & Chemical Lab: two worlds apart";
The Volume is enriched by 15 Appendixes;
A complete Bibliography (more than 350 titles!);
The Index of Terms to Vol. 2, and the Index of Names & Places to Vol.2.


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Back Cover


Ciò che mi ha colpito è che per la prima volta in assoluto qualcuno ha effettuato una comparazione delle tre versioni (latina, inglese e francese) del "Secrets Reveal'd"! Pensate alle differenze saltate fuori nelle tre traduzioni, alle omissioni, ai tours de main...e, conoscendoli, gli autori non avranno certo lesinato sulle note a margine, che immagino ricche di indizi e perline lasciate a bella posta per noi studenti Smile

Il Secondo Volume è tutto dedicato al XVII Secolo e alle persone che hanno contribuito a 'fare la storia alchemica' di quegi anni. L'ipotesi, portata avanti con accuratezza dai due autori, documenti alla mano, è che il mitico John Winthrop Jr., uno dei Padri Fondatori dei nascenti Stati Uniti e primo Governatore dello stato del Connecticut, fosse proprio Ireneo Philalethe, uno dei più grandi Adepti di tutti i tempi.

Naturalmente, trattandosi di oltre 600 pagine, Dama Alchimia regna sovrana anche in questo Secondo Volume, con tantissime note, citazioni di brani alchemici poco noti, splendide immagini ricche di Sapienza, e altre sorprese per il lettore...

Come già sapete, tra i primi a portare avanti l'ipotesi Winthrop/Philalethe fu Paolo Lucarelli. Per ricordarlo nei 10 anni dalla scomparsa e per confermare quanto possibile la sua intrigante ipotesi, Captain NEMO&Fra' Cercone hanno approfondito, ricercato, scovato e analizzato una marea di carte per confermare questa ipotesi, incrociando lettere, documenti, date e fatti storici.

Il risultato?

Non ve lo dico...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Sab Ott 10, 01:25:49    Oggetto: Adv






Torna in cima
Benjamin

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 14/01/09 23:58
Messaggi: 162
Benjamin is offline 







italy
MessaggioInviato: Sab Ott 10, 11:43:51    Oggetto:  lingua inglese
Descrizione:
Rispondi citando

Cara Compos Stellae

Aspettavo da anni questa opera , già da tempo preannunciata dagli autori in occasione di una delle loro conferenze romane.

La stima che ho sempre avuta nei confronti di Fra Cercone e del Capitano Nemo viene immancabilmente confermata con la gratitudine per un lavoro così monumentale e meritorio.

Un solo rimpianto, io credo condiviso da molti del forum nonché da molti italiani, dovuto al fatto che la prima edizione di tale importante lavoro sia in lingua inglese, lingua che io credo molti come me mastichino ‘mediamente’ ma non al livello tale da poter comprendere nelle sfumatura alcuni passaggi sicuramente presenti e sicuramente importanti. Peraltro vedo molto faticoso l’ausilio di un buon vocabolario nella prospettiva di affrontare 1500 pagine.

Gli autori, uno dei quali sicuramente di madre lingua italiana, avranno avuto i loro sacrosanti motivi per pubblicare il libro in lingua inglese. Certamente ne acquisterò copia ma continuerò a sperare in una seconda edizione in lingua italiana.

Un grande GRAZIE agli autori con i miei migliori auguri.

Benjamin
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Do.Bi

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 31/07/13 13:59
Messaggi: 13
Do.Bi is offline 







italy
MessaggioInviato: Sab Ott 10, 19:13:58    Oggetto: Cool Re: Philalethe Reveal'd
Descrizione: Un libro da non perdere!
Rispondi citando

Compos Stellae ha scritto:


Come già sapete, tra i primi a portare avanti l'ipotesi Winthrop/Philalethe fu Paolo Lucarelli. Per ricordarlo nei 10 anni dalla scomparsa e per confermare quanto possibile la sua intrigante ipotesi,


Comprerò senz'altro il libro, nella sua edizione elegante, ovviamente, nonostante il costo abbastanza alto ( ma del resto anni fa spesi 1000 euro per il Theatrum Chemicum e quasi altrettanti per i 4 volumoni sull'Alchimia cinese del Needham, per non parlare della Biblioteca Chemica Curiosa ecc.ecc. ).

Tanto lavoro merita attenzione, quand'anche fosse al di sotto delle aspettative.

Figuriamoci qualora quelle aspettative venissero superate.

Vorrei però aggiungere che l'ipotesi Winthrop/Philalete ( mi sembra respinta dagli accademici attuali, fra cui Principe ) è nata 40 e passa anni fa da Wilkinson R.S., professore all'Università del Michigan, che fu autore di estese ricerche sull'origine dell'Introitus di Filalete e sulle attività alchemiche di Winthrop. Questo ci dice almeno Bernard Husson nel suo libro "Transmutations Alchimiques ", La Table d'Emeraude.

Tali ricerche furono poi segnalate in Italia da Zolla. Lucarelli probabilmente apprese da quest'ultimo l'esistenza delle stesse.

Infine una considerazione editoriale : spiace che per leggere certi lavori si debba passare per Lulu.com. Possibile che non si riesca a trovare qualcuno deciso ad osare di più sulla qualità ? Quando un editore vede un lavoro molto specialistico - e di tantissime pagine- si spaventa. Se dietro non ci sono finanziamenti universitari ( tipo quelli che ci sono dietro le grandi case editrici universitarie americane od inglesi ) lascia perdere o chiede tagli insostenibili alla mole dell'opera.A Questo punto il povero autore o tiene l'opera nel cassetto vita natural durante...o si rivolge a Lulu.com , Youcanprint ecc.ecc.

Certo, quello che conta è che il libro venga pubblicato. Ma senza una casa editrice dietro la pubblicità e la distibuzione ne risentono.

Insomma, l'editoria ( soprattutto italiana su certi temi ) dovrebbe sbilanciarsi di più sui libri di qualità, come sicuramente è questo del quale parla Compostellae.

Ad ogni modo quale che sia il canale che partorirà l'opera, l'importante è che il pargolo nasca.



Un saluto dal Domenicano Ostetrico




.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Compos Stellae

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 22/10/14 00:28
Messaggi: 45
Compos Stellae is offline 







italy
MessaggioInviato: Dom Ott 11, 15:45:16    Oggetto:  Wilkinson & Turnbull
Descrizione:
Rispondi citando

Caro Domenicano Bianco

hai fatto bene a puntualizzare, in effetti oltre a Ronald S. Wilkinson anche George H. Turnbull si mostrò favorevole all'ipotesi che John Winthrop Jr. potesse essere Eirenaeus Philalethe, o ricordo male? Comunque, molti non furono e non sono d'accordo, ma in fondo è giusto così, non essendoci prove schiaccianti!

Naturalmente, dopo sette anni di ricerche, i due autori del Philalethe Reveal'd appoggiano la tesi al 90% Very Happy , lasciando sempre margine all'incertezza.

Per quanto riguarda Lulu.com hai ragione, è un vero peccato che opere di questo calibro (e anche opere di minor volume ma di medesimo argomento alchemico) siano destinate a restare praticamente nell'ombra...

Buen Camino,
Compos Stellae
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Do.Bi

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 31/07/13 13:59
Messaggi: 13
Do.Bi is offline 







italy
MessaggioInviato: Dom Ott 11, 22:16:40    Oggetto:  Re: Max & Moritz
Descrizione:
Rispondi citando

Compos Stellae ha scritto:


Naturalmente, dopo sette anni di ricerche, i due autori del Philalethe Reveal'd appoggiano la tesi al 90% Very Happy , lasciando sempre margine all'incertezza.



Cara Compos Stellae

effettivamente studiosi come Newman e Principe sembrano propendere per altre ipotesi.

Fermo restando che stiamo parlando di una questione del tutto secondaria, vorrei anche ricordare che a pag. 100 della rivista Viator, Anno IX 2005/2006, all'interno di un numero monografico con vari interventi in ricordo di Zolla, Paolo Lucarelli (nel suo articolo "Zolla, Alchimista del verbo") ricorda come fu Zolla stesso a metterlo sulla strada di Winthrop, con la copia di un saggio che lo studioso e storico delle religioni scrisse nel 1968 : " Un alchimista bostoniano. L'immaginazione organica".

Wilkinson tuttavia scriveva saggi su Winthrop e dintorni già nei primi anni '60 ( apparsi su Ambix ), ma forse solo nel 1972 sciolse la sua riserva ( anche se forse ne parlava già nei suoi articoli precedenti ). Husson li lesse e ne parlò nel suo "Transmutations alchimiques". E' probabile che Zolla abbia visto quegli studi , quando scrisse quel saggio, ma non ne sono sicuro, non avendolo mai letto.

Penso che la questione della "ricerca di identità segrete" sia magari superflua ad un appassionato di Alchimia ( che punta a ben altro ), ma a volte procedendo in quel modo si fa luce su eventuali territori inesplorati nei quali vengono forniti legami insospettabili tra autori apparentemente lontani, depositi di manoscritti in biblioteche dimenticate, informazioni su come possa essere nata un'opera ecc.ecc.

Ovvio che , quando si tratta di Alchimia, stiamo pur sempre parlando di "contorni", la pietanza principale essendo un'altra.

Credo che in quel migliaio e passa di pagine che qui è stato pubblicizzato ci sarà modo di trovare primo, secondo, contorno, dolce e caffè ( con zucchero grezzo di canna )...Smile


Un saluto

Domenicano Oste Bianco


.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Captain NEMO

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 15/04/09 18:29
Messaggi: 105
Captain NEMO is offline 

Località: Roma

Impiego: Cercatore



italy
MessaggioInviato: Lun Ott 12, 19:16:29    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Caro Domenicano Bianco e cari tutti,

quando tanti anni fa io e Fra' Cercone ci buttammo in questa avventura già ci era chiaro che MAI avremmo trovato una casa editrice disposta a pubblicare un saggio sull'Introitus Apertus: già l'Alchimia è considerata come una stravagante Cenerentola, se in più ci si aggiunge un nome come Ireneo Filalete (Ire...chi?), la scomoda necessità di avere molte pagine per pubblicare in esteso tre edizioni tre del trattato, e ancora in più la firma anonima, e per sovrappiù nemmeno accademici dotati di 'impressive' patenti e backup universitari e privi dei consueti paraphernalia, ...beh, sin dall'inizio sapevamo che l'unica strada percorribile era l'auto-pubblicazione.

Che questa sia la situazione è triste, ma temo che non muterà: una casa editrice 'normale' deve fare i conti con i costi di stampa e distribuzione; quelle 'specializzate' - ammesso che ne esistano - cercano naturalmente un libro 'facile' e di vendita sicura.

Comunque, il lavoro è frutto dell'Amore per la Dama e per l'interesse del trattato che stavamo studiando in modo serrato.
E abbiamo pensato di affrontare il lavoro in modo sistematico, con il solo scopo di offrire - a chi, oggi o domani, fosse stato interessato ad approfondire lo Studio di una delle opere più famose ed interessanti del panorama alchemico del '600 - un terreno informativo accurato e, soprattutto, specifico.

Abbiamo verificato che i tre trattati Principes sono sati stampati con delle sostanziali differenze: era inevitabile, visto che l'origine era un manoscritto...e ci siamo chiesti: ma quale è la riproduzione più verosimile? Meglio: quale è quella più probabilmente vicina allo sconosciuto originale?...Noi abbiamo fatto la nostra ipotesi, personale: lasciamo al lettore lo studio delle tre fonti Principes. Ognuno si potrà così fare un'idea.

Quanto all'identità: come sa, concordo pienamente che l'identità anagrafica di un alchimista non è di alcuna importanza. La Tradizione è ben nota. Tuttavia, con un certo stupore, abbiamo riscontrato che l'ipotesi proposta da Newman & Principe è diventata ... more solito ... un Dogma, con i connotati del 'metodo scientifico'. Ovunque lei vada nel Web, troverà che
Citazione:
"è stato dimostrato senza ombra di dubbio che Ireneo Filalete è George Starkey."

Lo ripeto, ovunque: ha il sapore di un'operazione sistematica!

Ci siamo detti: uno studente anziano, sa bene come prendere queste 'trovate'; un giovane interessato all'Alchimia, ai suoi inizio del cammino, usa naturalmente il Web per le sue ricerche e curiosità. E quell'affermazione dogmatica è misleading, perché indirizza il lettore all'altro dogma - ormai presente in lungo e in largo nel Web - dove un famoso passaggio di Filalete viene 'dimostrato & provato' grazie ad un'operazione chimica tra Argento ed un Regolo (più o meno) Marziale di Antimonio, condito con altre amenità.

Ecco, così, abbiamo indagato meglio sull'ipotesi Starkey, che noi riteniamo del tutto discutibile e per di più poco credibile, tanto sul piano storico degli eventi, che su quello strettamente Filosofico: in soldoni, Starkey mai avrebbe potuto scrivere un trattato del peso e valore di quel che noi conosciamo come Introitus Apertus.

Per concludere, quindi: noi non siamo 'certi' che Filalete sia stato John Winthop Jr.; ma, sempre come opinione, siamo dell'idea che vi siano indizi sensati che conducono alla 'ipotesi' Winthrop. Anche perché quel famoso passaggio mai potrebbe essere 'decoded' con Argento & Antimonio.

Concludo, per non tediare, con l'articolo di Zolla: concordo pienamente, e fa parte dei documenti da noi esaminati e proposti.

Il nostro lavoro non mira ad altro che a fornire uno strumento di studio aggiornato - certo, ce ne rendiamo conto, ben ponderoso - a chi ama Dama Alchimia, a chi ami studiarla con intensità; ai lettori anglosassoni, che ben conoscono il nome Winthrop, offriamo - crediamo per la prima volta - alcune curiose e straordinarie notazioni di Paolo Lucarelli, alchimista e studioso, a loro del tutto sconosciuto.

Domanda: Servirà a qualcosa, dovrà/potrà cambiar qualcosa?.
Risposta: non lo sappiamo e non è assolutamente importante.

Abbiamo imparato molto in questa avventura, divertendoci moltissimo e lavorando in modo estenuante: e abbiamo pensato che fosse giusto condividerlo.

Fortunatamente...ci sono voluti solo 7 anni e 1500 pagine!

Sempre di buon cuore

Captain NEMO

_________________
Tria sunt Mirabilia
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Compos Stellae

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 22/10/14 00:28
Messaggi: 45
Compos Stellae is offline 







italy
MessaggioInviato: Mer Nov 18, 17:07:21    Oggetto:  Presentazione del libro
Descrizione:
Rispondi citando

Cari Amici,

Captain NEMO & Fra' Cercone sono lieti di invitarvi alla Presentazione del libro "Philalethe Reveal'd" Very Happy

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Roma, Sabato 12 Dicembre ore 18:30, presso l'Accademia delle Arti Erboristiche, via G. Belluzzo, 1 - 00149 RM

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Buen Camino,
Compos Stellae
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Libri e Siti Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





La Fiammella topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008